//Buon Natale… dalla parte giusta
RadioOhm Natale

Buon Natale… dalla parte giusta

di Francesco Piperis*

Natale, tempo di buoni sentimenti. Tempo di emozioni cronometrate, di “auguri a te e famiglia”, di pranzi, cene, panettoni, regali, di sentimenti positivi a tutti i costi.

Per fortuna non c’è solo questo.

Il nostro Natale, il Natale di RadioOhm, dura tutto l’anno ed è fatto di riflettori accesi sull’oggi, di microfoni aperti su ciò che ci succede intorno, di attenzione per quelle attività, azioni e scelte di vita che rendono questo mondo migliore di quello che è.

RadioOhm racconta da sempre i progetti di coloro che scelgono ogni giorno di non girare lo sguardo dall’altra parte, di tutti quegli artisti, operatori sociali e culturali, di persone che quotidianamente spendono la propria vita per accompagnare, far emergere e raccontare idee e progetti di promozione sociale, di integrazione, di inclusione.

La nostra Radio comunitaria sceglie ogni giorno di raccontare la parte “giusta” del mondo.

Sì, la parte giusta, senza arroganza.

Perché se il presente che ci viene offerto ogni giorno sui social media, per strada, nei luoghi più diversi della socialità è un presente astioso, duro, triste, pessimista e oscuro, RadioOhm sceglie, giorno per giorno, tentando per quanto possibile di interpretare il caos, di raccontare versanti luminosi, solidali, percorsi progettuali dall’orizzonte ampio, di dare voce a un’idea di mondo che immagina il futuro, apre porte, costruisce ponti e non muri.

RadioOhm sceglie ogni giorno di stare dalla parte “giusta”: dalla parte di chi ci mette un po’ a trovare le parole per raccontarsi ma alla fine quelle parole le esprime, con tutte le sfumature possibili; dalla parte di chi descrive, con preoccupazione e determinazione, le storture del mondo; dalla parte di chi attraverso i nostri microfoni ci stimola ad attivarsi per la difesa della terra; dalla parte di chi propone un’idea di cultura per tutti, non elitaria ma realmente democratica.

Per questo, e per mille altri motivi, i microfoni di RadioOhm continuano ad aprirsi al mondo nonostante tutto. Perché non ci arrendiamo alla cattiveria. Perché proviamo ad allargare l’orizzonte. E perché lo facciamo attraverso il più efficace e meraviglioso dei social network: la radio.

Buon Natale da RadioOhm!

*speaker di Rumori, trasmissione in onda su RadioOhm il giovedì alle 21.00